Tag

, , , ,

Un’altra ricetta “contraffatta” per via del periodo quaresimale: non si poteva mangiare burro, e allora lo si creava con pasta di mandorle e acqua, allungando con brodo di pesce (!) e colorando con il quasi immancabile zafferano… La ricetta è di Maestro Martino.

LOTTA TRA CARNEVALE E QUARESIMA PIETER BRUEGEL VECCHIO 1559

(Lotta tra Carnevale e Quaresima, Pietre Bruegel il Vecchio)

Prendi una libra d’amandole nette et piste molto bene et con mezzo bicchiero de acqua rosata le passarai per la stamegna * che siano bene strette; et per fare che si stringano ben forte gli agiongerai un pocha di farina d’amito **, overo, che serà meglio, un mezo bicchero di brodo di luccio con quattro once di zuccharo et

zafrano *** pocho per farlo giallo, passando ogni cosa como ho ditto quanto più stretto poterai. Poi gli darai la forma ad modo d’un pane di butiro; il metterai a prendere la sera per la matina in loco freschissimo.

*     stamegna: tela fatta  di stame che serviva per colare alcune vivande

**   amito: amido

*** zafrano: zafferano

Per notizie sul periodo e su alcuni personaggi sito de La tigre e l’ermellino

Annunci